La SMART TV e privacy,ci spia?

Promettevano visualizzazioni senza interruzioni ma ora sono uno strumento pubblicitario potenziato.

privacy,Smart TV, Dati personali

Smart TV-Privacy-Pubblicità Dopata

Premessa

Prima di iniziare a parlare della tecnologia adottata nelle smart TV, facciamo un breve viaggio nella memoria e ricordiamo com’era la televisione prima dell’evoluzione digitale:

Sono i primi anni 2000, il tuo programma preferito è in onda, l’azione arriva al culmine, sei al limite della suspance seduto al tuo posto…ed eccola qua, la temuta interruzione pubblicitaria.
A noi telespettatori non restava altro che cambiare canale nell’attesa che il break pubblicitario volgesse al termine, eravamo inermi e infastiditi dinanzi a sempre più frequenti interruzioni.

Oggi la nostra TV e Smart, non è stupida

L’avvento della smart TV user-friendly alla fine degli anni 2000 sembrava una boccata d’aria fresca. Ha consentito agli spettatori di organizzare in streaming ciò che volevano e quando volevano guardare in TV, riprodurre musica e persino navigare sul Web.

L’unica cosa che dovevi fare era installare un’app di streaming come (la maggior parte delle smart TV è già dotata di app precaricate) e goderti i tuoi contenuti preferiti con distrazioni e pubblicità minime,e senza attendere gli orari di trasmissione dettati dal palinsesto televisivo.

La nostra TV intelligente è un raccoglitore di dati formidable

Le Smart TV sono entrate in tutte le case con la promessa di un’esperienza visiva personalizzata, senza interruzioni, ma non sono molto diverse dai loro predecessori più ingombranti e stupidi.

Fin dall’inizio, i fornitori di TV hanno programmato il cuore delle nostre TV Smart per raccogliere i dati degli utenti,personalizzando gli annunci visualizzandoli direttamente sui nostri schermi. Per fare ciò, i produttori di TV hanno monitorato e
tuttora stanno monitorando il comportamento di noi utenti attraverso una varietà di strumenti, studiando la nostra vita privata.

Come proteggerci?

Dobbiamo difenderci dalle pubblicità e tutelare la nostra privacy.
Possiamo utilizzare un blocco per eliminare gli annunci sul PC o sullo Smartphone,purtroppo questo non funziona con le smart TV.
Non disperiamo, però, ci sono alcune soluzioni già pronte che possono aiutarci a sbarazzarci delle pubblicità invasive anche sulle Smart TV.

Ad esempio, possiamo modificare il server DNS o utilizzare soluzioni software e hardware che bloccheranno gli annunci e il monitoraggio su tutti i nostri dispositivi.

Niente di nuovo sotto il sole

Il mercato delle smart TV è così redditizio che nessuno vuole perdere l’occasione di trarne profitto, comprese le aziende che non producono soltanto televisori.
L’ascesa della tecnologia delle smart TV ha suscitato l’interesse per i lettori multimediali intelligenti o i dispositivi che possono convertire una TV non intelligente in una TV Smart se li colleghi all’ingresso HDMI, Ma anche gli assistenti vocali che tutti oramai conosciamo.

Cosa sa la nostra TV e chi altro lo sa?

Le Smart TV utilizzano una tecnologia integrata, nota come ACR (Automatic Content Recognition) per estrarre informazioni sulle nostre abitudini di visualizzazione sul nostro schermo piatto.
La tecnologia consente alla TV di raccogliere dati su:

  • contenuti riprodotti sullo schermo,
  • il nome del provider
  • il tipo di connessione per lo streaming se via cavo o satellitare
  • la trasmissione,
  • i programmi e gli spot pubblicitari.

I produttori delle nostre TV sa quanto tempo trascorriamo a guardare un determinato programma in una determinata data, su quali canali ci sintonizziamo, se guardiamo il contenuto dal vivo, in diretta o in un secondo momento.

Oltre alla cronologia delle visualizzazioni, le smart TV possono raccogliere gli identificativi del dispositivo, incluso l’indirizzo IP . E l’elenco è tutt’altro che completo, ad esempio:

  • “ricevere informazioni sul browser e sui dispositivi utilizzati per accedere a Internet”, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, i suoi servizi,
  • il nome della rete Wi-Fi e la connessione dati, “e informazioni su altri dispositivi connessi alla stessa rete”.
  • “dedurre le informazioni generali sulla tua posizione e il provider di servizi Internet” in base alle informazioni sul dispositivo che riceve.
  • i dati su ciò che noi consumatori acquistiamo online e altre attività sui dispositivi che condividono lo stesso indirizzo IP con la smart TV .
  • le informazioni raccolte tramite ACR potrebbero essere condivise con società di analisi, conglomerati di media e inserzionisti

Siamo arrivati al dunque: la soluzione

La soluzione più drastica e a prova di proiettile sarebbe disconnettere dalla rete le nostre Smart TV,collegare alla presa HDMI della TV il computer per lo streaming.

Oppure disabilitare ACR. Se hai già accettato ACR, puoi disattivarlo nelle Impostazioni

Leggi anche:

Android Box o Smart Tv? Io preferisco le Android Box

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.